Speciale EICMA 2015

Scorri le marche in verticale

Vota e vinci la moto più bella del Salone di Milano

Undicesima edizione del concorso "Vota e vinci la moto più bella del Salone".

13 regole per sparare in sicurezza

16 maggio 2017
di Alessandro Chiarenza
13 semplici regole per maneggiare e utilizzare le armi in piena sicurezza
13 regole per sparare in sicurezza

Che siate neofiti o tiratori esperti, la cosa più importante da tenere a mente quando si maneggiano delle armi da fuoco è la sicurezza. Come tutti gli strumenti potenzialmente pericolosi, infatti, le armi vanno trattate con estremo rispetto e non bisogna mai utilizzarle in maniera incauta. Tuttavia, alcuni tiratori dimenticano questo semplice principio e, per colpa di una leggerezza o per eccessiva sicumera, commettono errori che possono avere conseguenze gravissime.
Vi proponiamo quindi una lista di regole semplici ma fondamentali da tenere sempre a mente quando maneggiate pistole o fucili.

TENETE SEMPRE IL DITO LONTANO DAL GRILLETTO FINCHÉ NON SIETE PRONTI A SPARARE

La prima regola che ogni tiratore dovrebbe sapere, riguarda la posizione del dito indice quando si maneggia un’arma. Finché non si è pronti a sparare, infatti, il dito deve rimanere fuori dal ponticello, in modo da evitare di tirare accidentalmente il grilletto. Ogni volta che impugnate un’arma, anche se scarica, tenete sempre il dito lontano dal grilletto: svilupperete così una buona abitudine e presto questa prassi diventerà istintiva.

CONTROLLATE SEMPRE CHE L’ARMA SIA SCARICA

Appena prendete in mano un’arma, controllate che sia scarica. Non importa se la persona che vi passa l’arma ha controllato davanti a voi, dovete sempre rimuovere il caricatore e accertarvi che la camera di scoppio sia vuota. Fate attenzione: non limitatevi ad aprire l’otturatore, ma controllate visivamente la camera di scoppio, poiché l’estrattore potrebbe essere rotto. Nel caso in cui non sia possibile vedere con chiarezza, assicuratevi che l’otturatore sia bloccato e controllate con un dito che non ci siano proiettili nella camera. Anche se l’arma risulta essere scarica, continuate comunque a maneggiarla come se fosse carica e pronta al fuoco.

PUNTATE SEMPRE L’ARMA IN UNA DIREZIONE SICURA

Quando maneggiate la vostra arma, imparate a tenere sotto controllo la volata e puntatela sempre in una direzione sicura. Per direzione sicura si intende una direzione in cui è impossibile colpire qualcuno, tenendo in considerazione la possibilità di rimbalzi e il fatto che un proiettile può penetrare superfici come muri o soffitti. A seconda del luogo in cui vi trovate, la direzione sicura può essere in alto oppure in basso.
Anche quando vi allenate a premere il grilletto con un salvapercussore, non puntate mai l’arma in una direzione non sicura.

FATE ATTENZIONE AL BERSAGLIO E A COSA SI TROVA DIETRO DI ESSO

Prima di sparare, bisogna prendere in considerazione tre cose: a cosa stiamo sparando, dove andrà il proiettile se manchiamo il bersaglio e cosa si trova dietro di esso. Onde evitare pericolosi rimbalzi, non si deve infatti sparare contro superfici particolarmente dure come rocce o massi ed è pericoloso anche sparare contro l'acqua, perché il proiettile potrebbe rimbalzarvi (come i sassi che si lanciano da bambini...); inoltre bisogna stare attenti ai bersagli metallici deformati o più in generale in cattive condizioni. Anche il parapalle che si trova dietro al bersaglio deve essere adeguato, in modo da riuscire a fermare in sicurezza il proiettile. Ragionate prima di sparare e se avete qualche dubbio sul vostro bersaglio o sull’adeguatezza del parapalle, fermatevi.

13 regole per sparare in sicurezza

INDOSSATE SEMPRE PROTEZIONI PER OCCHI E ORECCHIE

Quando si spara, è fondamentale difendere il vostro udito e la vostra vista con protezioni per occhi e orecchie. Queste protezioni devono essere adeguate: lasciate quindi a casa gli occhiali da sole e procuratevi un buon paio di occhiali di sicurezza in policarbonato conformi alla legge En 166:2001. Gli spari ripetuti possono, inoltre, causare danni permanenti all'udito, quindi anche i tappi o le cuffie sono un vero accessorio salvavita.

SE IL COLPO NON PARTE, ASPETTATE A RIMUOVERLO

Per colpa di un innesco difettoso, può capitare che il colpo non parta una volta tirato il grilletto. Continuate a tenere la canna rivolta verso il bersaglio e aspettate almeno 30 secondi, il colpo potrebbe infatti partire in qualsiasi momento. Passati 30 secondi, aprite con cautela l’otturatore e rimuovete il proiettile.

ACCERTATEVI CHE LA CANNA NON SIA OSTRUITA

La prima volta che sparate con un’arma che avete appena acquistato, controllate sempre che la canna sia priva di ostruzioni, in modo da evitare picchi di pressione anomali che possono avere conseguenze disastrose. Per essere sicuri, prima di sparare passate nella canna una bacchetta per la pulizia con una pezzuola.
Se, mentre state utilizzando l’arma, notate che il rinculo o il rumore dello sparo sembrano meno forti del solito, fermatevi immediatamente! Un proiettile potrebbe essere rimasto incastrato nella canna. Assicuratevi che l’arma sia scarica e controllate con una bacchetta. Anche la più solida delle armi può essere danneggiata in modo irreparabile se si spara con la canna ostruita!

NON SPARATE MAI MUNIZIONI RICARICATE DA ALTRI

Utilizzate sempre e solo munizioni ricaricate da voi stessi. Se un amico o, peggio ancora, uno sconosciuto vi propone di sparare con le sue munizioni ricaricate, rifiutate. Non potete avere la certezza che le munizioni altrui siano state ricaricate in maniera corretta e sicura.

SE NON SIETE IN GRADO, NON APPORTATE MODIFICHE ALL’ARMA

Leggendo su internet, potreste essere tentati di apportare modifiche allo scatto, alla sicura o ad altri componenti della vostra arma. Se non siete più che sicuri di essere in grado di compiere queste operazioni, lasciate perdere e rivolgetevi a un buon armaiolo. Un lavoro fatto male, infatti, può compromettere il funzionamento e la sicurezza dell’arma, esponendovi a svariati pericoli. Inoltre, sappiate che un intervento compiuto da personale non autorizzato, fa decadere la garanzia dell'arma.

USATE MUNIZIONI ADATTE

Fate attenzione a non inserire munizioni del calibro sbagliato nella vostra arma. Esistono infatti munizioni che possono essere camerate in armi di calibro non corrispondente, come il .300 Blackout, che può essere facilmente sparato per errore in una carabina calibro 5.56/.223 con conseguenze terrificanti (http://www.armietiro.it/occhio-al-blackout-armi-7850). Controllate quindi sia le munizioni sia il calibro della vostra arma prima di sparare.

13 regole per sparare in sicurezza

LEGGETE IL MANUALE

Visto che le armi non sono tutte uguali, ma hanno caratteristiche e funzionamenti diversi fra loro, è necessario essere umili e leggere sempre con attenzione il manuale. Vi insegnerà come caricare, usare e scaricare la vostra arma in modo corretto e in tutta sicurezza; inoltre vi informerà di eventuali caratteristiche o meccanismi particolari da tenere in considerazione, consentendovi così di spremere il massimo dalla vostra arma.

QUANDO CAMBIATE IL BERSAGLIO, ARMI SCARICHE E OTTURATORE APERTO

Questa regola vale se si spara in poligoni dove è necessario camminare sulla linea di tiro. Quando arriva il momento di cambiare i bersagli, rimuovete il caricatore, assicuratevi che l’arma sia scarica e lasciate l’otturatore aperto. Se sulla vostra arma non è possibile bloccare l’otturatore, acquistate una bandierina di sicurezza da inserire tra camera di scoppio e otturatore. Pretendete che tutti gli altri tiratori facciano lo stesso. Prima di andare a cambiare il bersaglio, siate certi che tutti i presenti abbiano capito le vostre intenzioni e, se il campo ne è provvisto, attivate la sirena che indica il cessate il fuoco.

NON IGNORATE GLI ERRORI ALTRUI

A costo di sembrare antipatici, se notate che qualcuno si comporta in modo poco sicuro con un’arma, fateglielo immediatamente notare o informate il direttore di tiro. Allo stesso modo, non offendetevi se venite rimproverati per un errore legato alla sicurezza. Ringraziate la persona che vi ha ammonito e cercate di stare più attenti. Ricordatevi che quando c’è di mezzo la sicurezza vostra e altrui, non si può far finta di niente.

© RIPRODUZIONE RISERVATA