Speciale EICMA 2015

Scorri le marche in verticale

Vota e vinci la moto più bella del Salone di Milano

Undicesima edizione del concorso "Vota e vinci la moto più bella del Salone".

Un Diamond è per sempre

9 March 2018
di Massimo Vallini
Un innovativo trattamento destinato a rivoluzionare l’industria armiera fa il suo debutto con il fucile più tecnologico di Benelli. Be-Diamond incorpora tutte le innovazioni tecnologiche dell’ultimo quinquennio, compreso il Combtech e un nuovo Comfortech
  • Salva
  • Condividi
  • 1/5 Il nuovo Benelli Be-Diamond incorpora la maggior parte dlle soluzioni tecnologiche di Benelli

    Linee decisamente tecnologiche per il nuovissimo Raffaello Be-Diamond (la prova di copertina sul fascicolo di marzo di Armi e Tiro), calibro 12 magnum evoluzione del Crio Comfort, che incorpora molte delle più recenti soluzioni all’avanguardia di Benelli e, soprattutto, un innovativo trattamento carbonio-grafite a deposizione di ioni in atmosfera controllata a bassa temperatura, per canna, fodero e culatta. Il Be-St surface treatment, esclusiva Benelli, è trattamento chimico-fisico in ambiente ad atmosfera controllata, a bassa temperatura, con deposizione di carbonio ibridizzato sp3 e grafite enhanced in forma sp2. Prezioso, duro e resistente, si mantiene inalterato nel tempo. La canna Power bore mantiene la tempra criogenica, la bindella in fibra di carbonio ha rigature longitudinali antiriflesso, disponibili 5 strozzatori criogenici lunghi 70 mm, tutti per pallini in acciaio. Completamente rivisitato il calcio Comfortech, con boomerang ridisegnati e calciolo inserito a pressione. Il nasello in poliuretano a cellula chiusa e il calciolo sempre in poliuretano sono disponibili su richiesta in varie altezze. Rimosso il calciolo, si accede a una levetta per sganciare anche il nasello Combtech, realizzato in poliuretano a cellula chiusa. La morbidezza e l’efficacia sulla guancia erano finora limitati alla caratteristica del materiale, qui c’è in più una struttura a effetto memoria, che adotta una balestra in polimero posizionata proprio sotto al nasello. L’astina risulta filante e armoniosa, perfettamente impugnabile. Incorpora il Window system che rende visibile attraverso una finestrella longitudinale quante cartucce sono stivate nel serbatoio. La pistola ha raggiatura più ampia, profonda e confortevole con un angolo di circa 90°. Come l’astina ha finitura a microsfere incavate denominata Air-touch. Il gruppo di scatto è del tutto simile a quello del Raffaello Power bore. La levetta del cut-off è stata arrotondata. La leva di accesso al serbatoio e del cut-off è sdoppiata per un maggiore comfort. La finestra di alimentazione è stata allargata e i profili arrotondati. Il modello con canna di 700 mm pesa circa 3.000 g ed è lungo 1.250 mm. Costa 2.430 euro.

    © RIPRODUZIONE RISERVATA