Speciale EICMA 2015

Scorri le marche in verticale

Vota e vinci la moto più bella del Salone di Milano

Undicesima edizione del concorso "Vota e vinci la moto più bella del Salone".

La maggioranza degli italiani è per la difesa armata

14 maggio 2017
di Massimo Vallini
Almeno il 55% ritiene che “è sempre giusto che il proprietario possa reagire usando le armi” quando un ladro o un aggressore si introduce in casa. Non solo tra gli elettori del centro destra, ma anche tra quelli dell’M5s…
La maggioranza degli italiani è per la difesa armata

In un sondaggio Demos & Pi, su un campione di 1.014 cittadini, del maggio 2017 diffuso da La repubblica, il 55% del campione alla domanda sulla legittimità della difesa armata ritiene che “è sempre giusto che il proprietario possa reagire usando le armi” quando un ladro o un aggressore si introduce in casa, mentre il 40% sostiene che bisogna limitare al massimo le situazioni in cui il proprietario può reagire usando le armi.
Dopo mesi passati a “lavorare” sulla legittima difesa in senso restrittivo, sostenendo proprio quest’ultima tesi, anche La repubblica deve arrendersi: i cittadini italiani vogliono potersi difendere con le armi. La repubblica vi aggiunge anche una coloritura politica. Sono ovviamente i cittadini che manifestano intenzioni di voto dell’area del centro destra quelli che “spingono di più” sulla difesa armata: il 75% in genere la Lega Nord e Fratelli d’Italia, il 71% quelli di Forza Italia. Subito dopo gli elettori del Movimento 5 stelle con il 60% e il 37% di contrari. Il Partito democratico è in bilico: il 48% è per la difesa armata, il 47 no, il %% è incerto. Sinistra italiana e Movimento democratico e progressista si schierano con il 34% a favore della difesa armata e il 60% per limitare al massimo la reazione armata.

© RIPRODUZIONE RISERVATA